All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

Ernesto Masina - L'orto fascista - Gilgamesh edizioni

11/12/2020 23:01

Admin

Recensioni, home, evergreen, L'Orto fascista, Ernesto Masina, Gilgamesh edizioni,

Ernesto Masina - L'orto fascista - Gilgamesh edizioni

Ernesto Masina - L'orto fascista - Gilgamesh edizioni - Le recensioni in LIBRIrtà - A cura di Anna Cavestri

schermata2020-12-08alle01-49-27-1607389104.png

Ernesto Masina

 

 

 

L'orto fascista

 

 

 

Gilgamesh edizioni

 

 

Le recensioni in LIBRIrtà


A cura di Anna Cavestri

 

Il titolo fa riferimento ad un attentato all’Orto Fascista, nel paese di Brenno (Val Camonica), simbolo dell’ autarchia mussoliniana, nel 1943, mentre il paese era occupato dai tedeschi.

Nel bar del paese viene deciso in modo molto paesano,un attentato all’Orto, allo scopo di dare una lezione ai tedeschi. Non tutto procede per il verso giusto. L’autore precisa che nel romanzo non esiste alcun riferimento a fatti o persone reali, mentre le caratteristiche dei personaggi sono un po’

dei cliché è credibile l’ambientazione, storie simili sono state vissute da molte popolazioni rurali e montane quando i tedeschi si sono trasformati da alleati in nemici.

 

Questa situazione è intollerabile per la popolazione del paese di Breno. La loro irritazione costringe i pacifici abitanti del luogo ad una azione che nelle intenzioni vuole essere solo dimostrativa ma qualcosa appunto va storto e le truppe tedesche, raggiunte dalle famigerate SS, reagiscono rastrellando una dozzina di abitanti destinati a una tragica sorte. Sarà il parroco del paese con la sua furbizia a farsi carico della situazione.

 

La lettura è interessante perché è uno spaccato del nostro passato quando per il volere del regime si coltivava il grano ovunque anche in terre non idonee, così come il volere di un gerarca trasforma, con tanto di cerimonia, banda e personaggi importanti, un pugno di terra sassosa, requisita a un povero contadino, in un orto simbolo dell’austerità italica, l’Orto fascista appunto, destinato a essere coltivato dai bambini del paese. Ed è proprio l’orto il fulcro delle vicende narrate da Ernesto Masina.

I personaggi ci sono tutti: il federale, le camicie nere dell’OVRA, il docente universitario fascista, il segretario della locale sezione del PNF, il podestà e la biasimevole moglie, il farmacista del paese e gli antifascisti sia quelli reali, sia quelli improvvisati.

 

Il finale, per nulla banale e scontato, è la dimostrazione della tragicomicità del romanzo.

 

Titolo: L'orto fascista

Autore: Ernesto Masina

Edizioni: Gilgamesh 

Pagg.: 216

Prezzo: € 14,25

Voto: 7


schermata2020-12-08alle01-49-20-1607388809.png