All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

AA. VV. Cateno Tempio (a cura di) - Critica dei morti viventi - Villaggio Maori edizioni - Video recensione -

2018-05-09 01:01

Admin

Video recensioni, Recensioni,

AA. VV. Cateno Tempio (a cura di) - Critica dei morti viventi - Villaggio Maori edizioni - Video recensione - Le recensioni in LIBRIrtà

news86-1581274877.pngczombie-203x300-1581274877.jpg

Cateno Tempio (a cura di) - Critica dei morti viventi - Villaggio Maori edizioni - Video recensione - Le recensioni in LIBRIrtà

news86-1581274877.pngczombie-203x300-1581274877.jpg

Per ascoltare e vedere la video recensione del libro, clicca qui.
Nel saggio Critica dei morti viventi. Zombie e cinema, videogiochi, fumetti, filosofia, pubblicato nel 2016 per i tipi di Villaggio Maori Edizioni, il fenomeno zombie viene affrontato in diverse sfaccettature, da sei autorevoli cultori,Livio Marchese, Tommaso Moscati, Tommaso Ariemma, Antonio Lucci, Emiliano Cinquerrui, Cateno Tempio che è anche il curatore del volume, e con una chicca di prefazione curata da Rocco Ronchi, che insegna filosofia all’Università dell’Aquila e ha già a affrontato le tematiche del concetto di zombie. Se il fenomeno si è imposto come costume, il taglio che viene affrontato nel validissimo libro che recensiamo è prettamente filosofico, perché interpretato nella critica sociaologica, capitalisitica e filosofica appunto ma la novità, grazie alla maestria degli autori è quella di portare in auge la genealogia del fenomeno, esploso negli anni 60, grazie al cinema, che hadato gli standard dello zombie come inetto, goffo e stupido. In verità negli anni lo zombie si evolve, tanto che cambia  il proprio aspetto: prima lento e poi veloce e intelligente sino a quando in alcune serie tv, si rivolta ciò che il cinema aveva lanciato. Lo zombie non è più cattivo, ma può anche essere filantropo.Il lavoro che ha messo a punto Cateno Tempio, che con questa video recensione battezza anche la collaboraizone col blog Letto, riletto, recensito, è una novità nel panorama editoriale e non pochi i riconoscimenti della critica, hanno portato in giro, a tutt’oggi, il libro con talvolta alcuni, altre, con tutti gli autori. Gli zombie sono la figura horror più presente nell’immaginario collettivo contemporaneo. Ne siamo completamente accerchiati, come in un classico film dell’orrore. Ripercorrendo le tappe che hanno portato all’epidemia zombi, questa saggio collettaneo è una ricognizione critica su un fenomeno che interessa larga parte della produzione artistica dei nostri giorni: fumetti, cinema, videogiochi, serie tv, letteratura e musica. Ne risulta che lo zombi, dietro la maschera orripilante, può celare aspetti essenziali dell’umanità, sospesa tra timore e attrazione verso massa e potere, perdita dell’identità ed eroismo, vita o decomposizione e morte.
Autore: AA.VV. Cateno Tempio (a cura di)Titolo: Critica dei morti viventi. Zombie e cinema, videogiochi, fumetti, filosofia.Editore: Villaggio MaoriPagg.: 112Prezzo: € 14,00Voto: 9

Create Website | Free and Easy Website Builder