All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

Tim Baker - Città senza stelle - Sem - Le recensioni in LIBRIrtà

2018-09-06 01:04

Admin

Recensioni, home,

Tim Baker - Città senza stelle - Sem - Le recensioni in LIBRIrtà

news256-1581274909.pngnews257-1581274909.png




Tim Baker - Città senza stelle - Sem libri  
Le recensioni in LIBRIrtà


Di Federica Duello
Se prima della guerra il Messico era in piena crescita economica, il lavoro non mancava e la criminalità era contenuta, intorno agli anni ’60 il paese ebbe un periodo di discesa, il che favorì la partecipazione delle famiglie mafiose alla questione gestionale delle città: più corruzione e più criminalità, uguale meno sicurezza.

Tale è lo scenario che ci attende a Ciudad Real, una cittadina in pieno deserto a pochi passi dal confine americano, in un periodo in cui il sogno messicano è andato distrutto per essere sostituito dalla forzatura al lavoro sottopagato o, per chi vuole fare soldi facili, abbracciare la carriera malavitosa. 

Le prime vittime di un sistema malato sono le classi più deboli, come le operaie delle maquiladoras, fabbriche in mano a proprietari stranieri e poste tra i «blocchi di cemento riarsi dal sole», schiacciate da richieste sempre più pressanti e costrette a paghe da fame; donne prive di qualsiasi diritto e la cui dignità è calpestata giorno dopo giorno, affinché risultino più manovrabili dai padroni. A rendere questo posto ancora più infernale di quanto già non lo sia, ci sono i casi di omicidi (e sparizioni) apparentemente inspiegabili di tantissime donne degli ultimi periodi: ma come c’è la criminalità, al mondo esiste anche chi sceglie l’onestà e tenta di fare del proprio meglio per la collettività.

È Pilar, un’attivista sindacale determinata a riappropriarsi di ciò che le appartiene e ad aiutare le colleghe delle maquiladorasa fare lo stesso; nonostante le minacce e i numerosi attentati alla sua vita, decide di non nascondersi o tacere, ma di alzare la testa, di parlare, combattere e convincere le altre a fare altrettanto; non sarà facile, ostacolata dalla paura delle altre donne di esporsi e il rischio di possibili ritorsioni.

Se da una parte ci sono i padroni della catena a rendere le giornate un incubo a occhi aperti, i poliziotti corrotti sono l’altra faccia della medaglia: le indagini sugli omicidi verranno aperte e sbrigate in modo superficiale dalla polizia corrotta e senza scrupoli di Ciudad Real solo dopo il ritrovamento del cadavere di una ragazza, totalmente nudo e buttato tra i bidoni dell’immondizia, martoriato; mentre Fuentes non è uguale agli altri. Lui è forse l’unico a sapere veramente contro chi o cosa combatte, è uno dei pochi poliziotti in circolazione ancora in grado di fare il proprio mestiere: lui ci crede davvero, tanto da essersi fatto trasferire da Tijuana solo per affrontare a viso aperto i colpevoli e per porre un freno all’ondata di morte che sta imperversando in città.

Intorno a queste due voci si intreccia una fitta trama di personaggi ed eventi che vedranno coinvolti Ventura, una fotografa, anche lei nel mirino delle minacce di morte per voler riportare una storia che lei, come donna, si sente in dovere di raccontare; El Santo, il capo del cartello del narcotraffico locale e Padre Márcio, una specie di "Fra Cristoforo", dedito alla rivendicazione dei diritti dei più deboli anche all’interno dei corpi monastici locali, con le sue stimmate, compagne di vita di un "killer del peccato" più che simboli di fede religiosa.

Quello di Tim Baker è un racconto a voci alterne che entra a fondo nella vita e nella psicologia di ogni personaggio menzionato, ognuno di essi coinvolto, seppur in modo diverso, in un sistema marcio fino al midollo e in cui l’oppressione del più debole e il predominio verso tutti gli altri sembrano essere le uniche scelte possibili; un mondo non tanto lontano dal nostro, se lo si guarda con attenzione. La separazione in voci permette di avere davanti un quadro molto più esteso e attento di quel marasma sociale mal gestito, in cui solo l’apparizione di un eroe potrebbe forse sistemare le cose una volta per tutte; e se anche si trattasse di una causa persa, questo eroe avrebbe "tentato di porre fine a qualcosa di vasto e orrendo; qualcosa di incomprensibile, così saturo di malvagità che la politica, la polizia e la stampa fanno tutti il possibile per ignorarlo". 
Autore: Tim BakerTitolo: Città di stelleEditore: SemPagg.: 383Prezzo: € 18,00Voto: 8

news256-1581274909.pngnews257-1581274909.png
Create Website | Free and Easy Website Builder