All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

William Peter Blatty - L'esorcista - Fazi editore - Le recensioni in LIBRIrtà

2018-11-01 00:20

Admin

Recensioni, home, evergreen, Dio, demoni, possessioni, horror,

William Peter Blatty - L'esorcista - Fazi editore - Le recensioni in LIBRIrtà

news274-1581274913.png

William Peter Blatty - L’esorcista - Fazi editore  
Le recensioni in LIBRIrtà



A cura di Salvatore Massimo Fazio.
La piccola Regan vive con la madre, che vedendo a occhio nudo la trasformazione della figlia, lividi, strani comportamenti, si affida a equipe di medici psichiatrici. Le proverà tutte. Frattanto a casa si verificano strani "segni". 
Il momento è giusto per chiamare un giovane prete di quartiere che pare avesse dei talenti per intuire se c’è altro al di la della potenziale malattia. I due si incontrano, e si presenta la voce roca della bambina. Sono i demoni a parlare, che metteranno in crisi il pessimo rapporto tra il parroco e la madre di quest’ultimo. Reminiscenze, sensi di colpa, messe alla prova diaboliche, ma di fatto concreti, della vita dell’uomo. La ragazza è posseduta.
Seppur scettica la madre di Regan, si rende conto che l’ipotesi avanzata e epistemologizzata dal giovane parroco è corretta. Ci vuole un grande esorcista. 
Bellissima la copertina del libro, che diverrà un kolossal del grande schermo e che ad oggi rimane insuperabile come film che ha creato disagi psicogeni e terrori nelle notti. Pur esistendo Halloween, che è diventata la cazzata del secolo, ereditata da americani e dalla torinese memoria, per far si che la droga a fiumi colga le troie e magnaccia, il libro cade a fagiolo ricordarlo. Non una zucca scolpita, né lo zombie Eddy dei leggendari Iron Maidem. Nulla! 
La copertina col il vecchio sacerdote che giunge sull’uscio della casa della posseduta è l’inquieto vivere per tutte le generazioni, l’avvertire ciò che sta per accadere: il programmare e la consapevolezza dell’imminente morte del proprio fisico con rischio che ne venga infestata l’anima.
Bestemmie, lotte, vomito, rammemorazione e ricordi. Il diavolo può tutto.Libro uscito nel 1971, per Fazi nel 2009, e ristampato nel 2016 in nuova versione, con nuova copertina, ma con sempre quella sagoma del prete che guarda la casa infestata.
La penna di William Peter Blatty è perfetta. Come un angelo psicologo, lo scrittore, che si ispirò, rimanendone impressionato, ad un caso degli anni ’40 di una probabile possessione verificatasi su un ragazzo di 13/14 anni nel Maryland, prima di scriverlo, si informò e studiò oculatamente tutto ciò che fino a quel momento era ritenuto qualcosa di medievale. Grazie al suo impegno, si è riaperta una ferita rimasta chiusa per anni con l’errata convinzione dell’auto da fé delle streghe e si è iniziato a studiare sempre più profondamente il fenomeno di possessione vs la malattia psichiatrica, con contorno di culture e richiami al paranormale di alcune civiltà.
La nuova edizione di Fazi appartiene alla collana Darkside, ed è ben strutturata. Una copertina ad hoc e la meraviglia di dar un testo che ha fatto storia e la stessa storia ha contribuito a stravolgere la scienza e le convinzioni della Chiesa. 
Una nota, William Peter Blatty è anche lo sceneggiatore del film che che porta lo stesso titolo del libro.
...e ancora un’altra: il 31 ottobre 2008, nel celebre sondaggio di Halloween sul cinema horror, L’esorcista è stato votato miglior film dell’orrore di tutti i tempi - seguito da Shining di Stanley Kubrick e da Alien di Ridley Scott.

Autore: William Peter BlattyTitolo: L’Esorcista Editore: Fazi  Pagg.: 428 Prezzo: € 14,00 (in e-pub € 4,99) Voto: 10 e lode

Create Website | Free and Easy Website Builder