All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

Paolo Roversi - Addicted - Sem

2019-03-30 09:50

Admin

Paolo Roversi - Addicted - Sem

news394-1581274932.png

Paolo Roversi - Addicted - Sem

Lo specialeLe recensioni in LIBRIrtà

A cura di Salvatore Massimo Fazio

Di Paolo Roversi, ricordo la disponibilità nel dedicarsi con passione e armonia, ad una intervista rilasciatami lo scorso anno, quando vivevo a Biella, città a lui cara per motivi intimi, dove sovente nell’arco della sua carriera ha presentato i suoi lavori in anteprima. Col nuovo libro, Addicted pubblicato per Sem - Società editrice Milanese, al giovane milanese fresco del suo 44° genetliaco, decidiamo di omaggiare questo speciale de Le recensioni in LIBRIrtà, che riprende un ambito per me vitale, dato che lavoro in psichiatria da 22 anni, attività che svolgo e ho svolto in 4 diverse città italiane.
Uscito ufficialmente nel gennaio scorso, Addicted, è un thriller appassionante, scritto con lo stile magistrale che ha contraddistinto negli anni questo mite autore, che trasporta il lettore in una appassionata lettura molto scorrevole, ma che seppur incalzante sboccia con colpi di scena continui, che lasciano col fiato sospeso.
I due personaggi protagonisti (ed ecco il primo colpo di scena, frammento e sezionato nel corpo del testo)  hanno un vissuto sin dall’infanzia, che con lo scorrere delle pagine potremmo tranquillamente affermare incredibile, e che da addetto ai lavori, mi ha riportato in ciò che molte volte spinge a chiedermi se la realtà supera la fantasia. 
Lei è Rebecca Stark, una psichiatra che ha elaborato un piano educativo individualizzato, meglio dire un programma terapeutico curativo per pazienti con patologie ad alta densità. Lui è Dennis, un infermiere specializzato in area psichiatrica, che funge da collaboratore alla psichiatra.
I due vengono coinvolti nella gestione di una clinica, ex masseria, rimessa a nuovo e a norma di legge, da un ricco possidente russo. Quest’ultimo conosceva la dott.ssa Stark, per un motivo semplice... che vi rimando a scoprirlo.
Le prospettive economiche di un certo rilievo e il poter mettere in pratica la propria personale terapia curativa, fanno si che la professionista eccetti di lasciare il suo lavoro a Londra, per trasferirsi nel sud Italia, in Puglia con esattezza. Assieme alla stessa, il fidato Dennis.
Da questo momento inizierà un percorso che li vedrà coinvolti con pazienti, dei quali ognuno presenta patologie diverse, e anche a doppia diagnosi, dove nella campagna pugliese dovranno affrontare il percorso terapeutico personalizzato al fine di "svestirsi" di cronicità che hanno contrassegnato negativamente la loro vita.
Trascorsi i primi giorni che servono ad avere una anamnesi più chiara dei disagi degli utenti, iniziano a verificarsi delle gravi situazioni che si trasformeranno in tragedie. Ma queste sono soltanto la punta di un iceberg, che fonda la propria base sul vissuto non dei personaggi, ma di un contorto ’gioco malato’, a colpi di scoop, che lascia basito anche il più freddo dei serial killer.
Se scendessi nei particolari, rischierei di spolierare questo avvincente libro, ma non solo, sarei tentato di raccontare episodi che andrebbero contro la deontologia professionale che per più della metà della mia vita, studi inclusi, mi accompagna, oltre, ovviamente, a far perdere il piacere a chi ama il giallo e il thriller, di cui l’autore è uno dei maestri e cultori italiani più tradotti e conosciuti al mondo.

Questo libro, può, a mio modesto parere, rientrare nell’area degli studi di auto formazione e auto ripresa da disagi che improvvisamente, sotto le velate spoglie di stress post traumatici, colgono le persone. Disagi che toccano la sfera cognitiva, emotiva e fobica, che troppe volte ’sotterrano e ingabbiano’ i mal capitati. 
Un libro testamento, che mi sento affermare, può essere di aiuto nel gestire le fasi di cui prima, per tornare alla normale regolarità della vita. Ma un interrogativo, dopo averlo letto, approfondito e studiato come fosse un manuale, desidero lanciarlo a chiusura di questa recensione: si guarisce dai malesseri psichiatrici? La risposta sta tutta nel recarsi in libreria e scoprirlo, secondo la lucida mente di Paolo Roversi.
Titolo: AddictedAutore: Paolo RoversiEditrice: SEMPagg.: 189Prezzo: € 16,00Voto: 10 e lode!

Create Website | Free and Easy Website Builder