All rights reserved
logo
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

Premio Campiello 2018 - I 5 finalisti e la polemica delle 4 votazioni

28/05/2018, 17:33

Premio-Campiello-2018---I-5-finalisti-e-la-polemica-delle-4-votazioni

Giampaolo Simi vince il Premio Chianti

28/05/2018, 01:46

Giampaolo-Simi-vince-il-Premio-Chianti

TEATRO 26 e 27 MAGGIO. Sicilian Comedi di Ottavio Cappellani in prima assoluta a Catania, con la regia di Guglielmo Ferro.

26/05/2018, 12:50

TEATRO-26-e-27-MAGGIO.-Sicilian-Comedi-di-Ottavio-Cappellani-in-prima-assoluta-a-Catania,-con-la-regia-di-Guglielmo-Ferro.

Per la tua pubblicità nel nostro blog
contattaci inserendo i tuoi dati di seguito,

Il consigLIBRO 

Estate 2019 è di:


Gian Marco Griffi, Inciampi, 
Arkadia Editore.

30/05/2018, 17:49



Maggie-van-der-Toorn---Posti-a-sedere---L’Erudita---Le-recensioni-in-LIBRIrtà---Le-video-recensioni


 



Maggie van der Toorn - Posti a sedere - L’Erudita - Le recensioni in LIBRIrtà - Le video recensioni


Clicca nella copertina del libro per vedere la video recensione curata da Fabio Arturo Cicala.

Recensione.
Nonostante il refuso nel cognome (nel video dimentichiamo al R di "der"), Maggie van der Toorn, con Posti a sedere, pubblicato per i tipi de L’erudita edizioni, casa editrice che fa da succursale al gruppo Giulio Persone editore, emoziona sino allo sfinimento, mettendo in luce i disastri e i disagi che quotidianamente avanzano nello stile brado della socialità. L’autrice olandese, in Italia da diversi anni che da settembre cura anche la rubrica ex libris, in collaborazione con Ultima Voce, dove lo spazio a recensioni, interviste, libri et alii che riprendono il mondo dell’editoria, in otto racconti nel volume che recensiamo, fa emergere certamente il suo paese di nascita, l’Olanda, e le ambivalenze che un personaggio di un paese nordico integra in un paese come l’Italia che mostra e il lato della sua bellezza e il lato della ipocrisia degli abitanti, dove la stessa si è ambientata. Ma ciò non si legga negativamente, tutt’altro, Maggie, non sapremo mai se vi è dell’autobiografico, armonizza, spazi e persone e sputa in faccia però quelle ipocrisie che dicevamo prima. L’esser ardito, dei personaggi, ma anche le loro fragilità, emozionano e penetrano il lettore fino a farlo sentire parte presente dei racconti.

Autrice: Maggie van de Toorn
Titolo: Posti a sedere
Editore: L’Erudita 
Prezzo: € 11,00 (In formato Kindle € 3,99) 
Voto: 9 e 1/2.
29/05/2018, 19:37

iperborea edizioni



A-Cees-Nooteboom-il-"Premio-Internazionale-Elena-Violani-Landi",-assegnato-dal-Centro-di-poesia-contemporanea-dell’Università-di-Bologna.


 



A Cees Nooteboom il Premio Internazionale Elena Violani Landi, assegnato dal Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna. 

Lo scrittore olandese Cees Nooteboom, che con Iperborea ha pubblicato 13 libri tra cui gli ultimi Tumbas e Cerchi infiniti,  ha vinto il Premio Internazionale Elena Violani Landi, assegnato dal Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna. 
La cerimonia di premiazione avrà luogo durante l’Oven Festival, il festival di poesia contemporanea dell’Università di Bologna, mercoledì 6 giugno alle ore 18:00 presso la Sala del Papa di Palazzo Boncompagni a Bologna. 
A seguire, reading poetico e interventi del professore di letteratura olandese Marco Prandoni e del lettore di neerlandese Herman van der Heide. L’evento, aperto al pubblico, è a ingresso gratuito.

Per maggiori informazioni sul programma completo del festival vi invitiamo a consultare il sito http://www.centrodipoesia.it.
28/05/2018, 17:33



Premio-Campiello-2018---I-5-finalisti-e-la-polemica-delle-4-votazioni


 



PADOVA - Un premio Campiello all’insegna della mancanza dello stile. È la bacchettata che Lorenzo Tomasin,professore di Filologia romanza all’Università di Losanna, ha fatto cadere sui concorrenti del Premio Campiello 2018, presentando nell’aula magna del Bo di Padova i libri esaminati dalla Giuria dei Letterati, presieduta dal magistrato Carlo Nordio. E ci sono volute quattro votazioni perché uscisse la rosa dei cinque finalisti della 56/a edizione del premio letterario promosso da Confindustria Veneto.

Tra le 65 opere segnalate (su 248 ammesse dalla giuria tecnica), i finalisti usciti dalla prima votazione sono stati Helena Janeczek, con «La ragazza con la leica» (Guanda), con 9 voti, Ermanno Cavazzoni, con «La galassia dei dementi» (La Nave di Teseo), con 6 voti, e Davide Orecchiocon «Mio padre la rivoluzione» (Minimum Fax) con 6 voti. Alla seconda votazione, la Giuria ha premiato con 6 voti Francesco Targhetta, con «Le vite potenziali» (Mondadori). Dopo una terza votazione a vuoto, l’ultima finalista con 6 voti, uscita dal ballottaggio in quarta votazione, è stata Rosella Postorino con «Le assaggiatrici» (Feltrinelli).

 Tra i cinque titoli la Giuria dei Trecento lettori sceglierà il vincitore, che sarà proclamato il 15 settembre al Teatro La Fenice a Venezia». Vincitore del premio Campiello Opera prima, riconoscimento attribuito a un autore al suo esordio letterario, è stato Valerio Valentini, con «Gli 80 di Campo-Rammaglia», edito da Laterza.


167687071105
Schermata2019-06-21alle16.23.04

Clicca qui per leggere l'intervista a

Gian Marco Griffi

Letto, riletto, recensito è media partner dellì Etna Book Festival

Schermata2019-05-07alle16.38.33

Le nostre rubriche seguono il seguente ordine settimanale:

 

MercolediLeintervistecopia
lunedilevideorecensioni
SabatoGlievergreencopia
MartedievenerdiLenovita
GiovediLerecesnioniinLIBRIrtacopia
DomenicaIlconsigliodellasettimanacopia
sem
lorma
saggiatore
unnamed
LogoNN6
logoblackpngnewEDITORE2018
Create a website