All rights reserved
logo
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

In anteprima Nicola Vacca si racconta il suo “LETTERE A CIORAN” - L’intervista

18/04/2018, 12:56

In-anteprima-Nicola-Vacca-si-racconta-il-suo--“LETTERE-A-CIORAN”---L’intervista

Le lunghe notti - Domenico Trischitta - Le recensioni in LIBRIrtà

05/04/2018, 17:24

Le-lunghe-notti---Domenico-Trischitta---Le-recensioni-in-LIBRIrtà-

Le lunghe notti - Avagliano editore

Tony Laudadio, altro colpo di NN editore - Le recensioni in LIBRIrtà

05/04/2018, 16:37

Tony-Laudadio,-altro-colpo-di-NN-editore---Le-recensioni-in-LIBRIrtà

Per la tua pubblicità nel nostro blog
contattaci inserendo i tuoi dati di seguito,

Il consigLIBRO della primavera 2019 è di:


Valentina Di Cesare, L'anno che Bartolo decise di morire, Arkadia Editore.

19/04/2018, 16:24



Squatter!-di-Gianfranco-Sorge,-go-Ware-edizioni-Recensione-e-Video-recensione


 



Squatter! - Gianfranco Sorge - goWare edizioni - Le recensioni in LIBRIrtà


Clicca su SQUATTER! per vedere la video-recensione.


Gianfranco Sorge, è un genio! Ciò è fuor di dubbio. Non è un esordiente, non è un presuntuoso (tutt’altro, proprio agli antipodi...), è una anima candida, canterebbe Vasco Rossi, della letteratura contemporanea. Catanese, classe ’58, dimostra trent’anni, nonostante una professione, è uno psichiatra, che lo invecchierebbe molto, e invece no! La filantropia di questo autore lo rende tra i più apprezzati dei coetanei, degli anziani cultori di letteratura e tra i giovani. Mai fuori posto, mai una offesa, Gianfranco torna negli scaffali con SQUATTER! pubblicato per i tipi toscani di goWare edizioni, coi quali nel 2015 ha pubblicato È solo nella tua mente ed è reale, libro che si è imposto in testa alle classifiche di narrativa e racconti del portale Amazon per 31 settimane consecutive. Con Squatter, l’autore ripercorre quella che definiamo la sua fantasia, la sua realtà, la sua ossessione, la sua bellezza. Ambienti allo stato brado, che nel sottofondo dell’intimo recesso dell’animo, sviluppano l’umanità e la bellezza di soggetti, tra i più squallidi, certo non per chi scrive, ma diremmo meglio per chi osserva in società, dove in troppi emarginano per creare emarginazione e dove Sorge rivaluta per le potenzialità. Una chimera, un riscatto, una meraviglia, ma non per piagnucoloni sociali, tutt’altro, per soggetti che appaiono interessanti, anche violenti, ma per difendersi, o sottomessi, per... paradosso, difendersi dal peggio che incombe, inizialmente in chi rappresenterebbe l’affetto più vicino, l’interesse ontologico del misticismo che va a ridursi ad un fottere un buco qualunque per il senso di comando e possesso dell’anarchico libertario... che libertario né liberista potrà mai essere. Ma quel buco, ha un nome, bello come la... Luna. Luna appunto, una donna modello che in molti vorremmo, scopata sempre e vogliosa di scopare, certa di essere una aliena.... mai per il sapore di maschio però, in quel caso è umanissima, che risale la china nel fetore di una mansarda-cesso dove dorme... sino a trovarsi innanzi ad occuparsi di altri, come risposta a se stessa. Libro S-co(i)nvolgente, come tutti gli altri di Sorge, che merita la lode. Dopo Profondità primitive, Elison Publishing, Spiragli di buio, David and Matthaus, È solo nella tua mente ed è reale, goWare edizioni e Breakdown!, Augh edizioni, ci si aspetta ormai il grande salto da codesto autore, verso mete ben donde note: lo Strega non è solo un liquore o una figura mitologica. Aprite i vostri occhi, o alieni che leggete!

Autore: Gianfranco Sorge
Titolo: Squatter!
Editore: goWare
Pagine:184
Prezzo: € 12,99 (ebook € 6,99)Voto: 10 e lode!
19/04/2018, 16:01



Splen-edizioni-da-un-calcio-allo-sfruttamento-com-Roberta-Angeletti---Novità-Editoriali


 



Con le ali - Roberta Angeletti - Splen edizioni 

Le recensioni in LIBRIrtà



Due anni di lavoro e finalmente giunge la pubblicazione del libro interattivo, con finestre, tasche, che sollecita ad intervenire negli spazi. Un libro per bambini che affronta il tema della libertà, edito da Splen dal titolo Con le ali di Roberta Angeletti. Primo di una collana di 5 volumi, trattandosi di un libro con le alette, richiede molto lavoro manuale, ed è proprio qui la bellezza: la casa editrice indipendente catanese, nota e per la sua fondatrice, l’eclettica Surya Amarù (tutta la vita tra libri, librerie, manoscritti e editing) e per il suo impegno, si rifiuta di farlo stampare in Cina dove si sottopagano i lavoratori per realizzarlo. A tal proposito è stato  lanciato il progetto su kickstarter al fine raggiungere la cifra necessaria per stamparlo, sceglierai, oltre a comprare la tua copia, la ricompensa che sceglierai.Acquistare una copia per vostro figlio, per un regalo, per un collezionista, per un bimbo, per una associazione dove vi sono bimbi, è la cosa più bella e onesta che si può fare... e il tutto parte da Catania, città che con le sue star-up, in diversi settori sta dando lezioni al mondo intero.

Autore: Roberta Angeletti
Edizione: Splen
Pagine: 36
Prezzo: € 20,00
Voto: 10 e lode
18/04/2018, 14:18



La-scrittrice-e-poetessa-Francesca-Dono-ci-omaggia-della-sua-"Intervista-alla-morte"---L’omaggio


 



Intervista alla morte - Francesca Dono 


Intervistatore: non so come chiamarla, signora. 
Morte: Potrei avere un nome qualunque. Niente di eclatante. Potrebbe chiamarmi fine anello del corpo senza che qualcuno possa dire: si lo voglio.

I: Lei è felice del suo cambiamento?
M: difficile spiegarle il mutamento. Fino a ieri tutti avevano di me una considerazione naturale. Mi accettavano senza alcun imbarazzo, tranne in quei casi dove mi sono rapidamente abbandonata con violenza. Nel vostro mondo tecnologico, oggi, vengo tenuta a bada con gli antidepressivi e fuori da ogni eccitazione erotica per la vita. Non c’e’ più un equilibrio. 

I: Quale strategie vorrebbe attuare a proposito?
M: nessuna tattica. I morti non mancano mai. Esigo, però, riappropriarmi del mio rango. Da millenni coabito i vostri corpi. Come potete resistermi? Ho un codice da militare e un pulsante da Dio pur non essendo Dio. Che ognuno faccia il proprio mestiere senza mischiare ruoli e carte.

I: che influenza ha avuto su di lei l’orrore del Nazismo?
M: nazisti? Scarafaggi. Hanno scatenato la bestialità del mondo. Le sirene dei lager risuonano ancora oggi da altissimi cerini che hanno distorto ogni coscienza individuale. I morti vanno bruciati. Chiunque non riesce a produrre diventa inutile se non addirittura un peso per la catena della ricchezza ;non puoi più succhiargli il sangue. Bisogna eliminare. Bisogna creare il bisogno. Bisogna nascondere la morte così non disturba.

I: come passa il tempo? 
M: il mio motto? Mai sognare. Allo stato attuale la noia è un delizioso scorrere senza fine. Apro la botola. Scendo. Mi tiro le coperte. Si. Ho avuto dei brividi, un pizzico di batticuore per pochi uomini.Forse uno in particolare. Lui induceva ,con efficacia, una certa solidarietà tra di voi. Il vivere serenamente in misura della mia natura. Alla fine fu tutto inutile. Neanche per lui sono stata una buona morte. 

I: perché ci dimostriamo insensibili alla sua fedeltà?
M: avete rimosso tutto. Dalle emozioni ai sentimenti. Vi difendete dalla natura quando avete alzato un muro proprio sull’amore. A me avete dato il guinzaglio di un gatto domestico. Meglio non vedere. Meglio seppellire per evitare il processo di decomposizione dei corpi.

I: Lei quindi è un tabù? 
M: Lo sono sempre stata. Mi definisco l’ennesimo fallimento, soprattutto di voi occidentali.Le donne vogliono arrivare al mio appuntamento tirate come le Barbie .Gli uomini lividi di rancore. La verità si nasconde sotto la vostra pelle: acqua e muco. Un contenitore che io distruggo. Alla fine cosa resta? Fossi in lei mi farei qualche domanda in merito.

I: la necessità del nero a cosa è dovuta?
M: se chiude gli occhi lei cosa vede? Nulla. Il buio totale. La paura ancor più del buio. L’uomo senza coraggio non ha la forza di dialogare. E poi vi lamentate? Paradossalmente il progresso vi ha portato la schiavitù dell’ubbidienza. Non è ridicolo? Sicuramente non vi invidio. Niente di certo. Tutto nel vuoto e nel silenzio più assoluto. Ecco perché vi libero. Sono ingiusta? Potrebbe essere vero. Io eseguo. Del resto sono "l’estranea".

I: cosa ci può raccontare dell’altra parte? E’ possibile fluttuare da un universo all’altro? La metamorfosi dell’anima subisce una continua rotazione?E per quale fine? Forse in un altro corpo? Se la vita nasce insieme a lei (cara signora),da lei può cominciare un’altra vita? Lei danza o vince inesorabilmente?
M: da sempre condenso la vita. Sono un toccasana per chi è preparato ad accogliermi. Ma non posso rispondere al resto delle domande. Le mie mani arrivano solo al pulsante; persino ora che vi vergognate della mia esistenza.


19091939497
Schermata2019-03-19alle15.55.12

Letto, riletto, recensito è media partner dellì Etna Book Festival

Schermata2019-05-07alle16.38.33

Le nostre rubriche seguono il seguente ordine settimanale:

 

SabatoGlievergreencopia
MercolediLeintervistecopia
lunedilevideorecensioni
GiovediLerecesnioniinLIBRIrtacopia
DomenicaIlconsigliodellasettimanacopia
MartedievenerdiLenovita
sem
lorma
saggiatore
unnamed
LogoNN6
logoblackpngnewEDITORE2018
Create a website