sem2
All rights reserved
immagine-articolo-1024x744
faziomassimomonade@yahoo.it
logo4
logo4

Letto, riletto, recensito!


facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

14/02/2019, 08:30

H.G. Wells, Il rimedio miracoloso, Fazi editore



H.-G.-Wells----Il-rimedio-miracoloso---Fazi-editore


 



H. G. Wells  - Il rimedio miracoloso - Fazi editore

Le recensioni in LIBRIrtà
Le novità


Esce oggi per Fazi editore Il rimedio miracoloso di Hebert George Wells. La nostra recensione, in contemporanea all’uscita, curata da Anna Cavestri, al secolo Domenica Blanda.


George Ponderevo, il protagonista del romanzo, nasce alla fine dell’Ottocento in una grande casa padronale di campagna dove la madre lavora come governante. Il padre è sconosciuto. 

Racconta in prima persona la sua storia, sembrerebbe in parte biografica, all’età di 45 anni.All’interno di questa residenza, a Winblehurt, nel sud dell’Inghilterra, vive momenti di assoluta tranquillità, il piacere più grande quando, non visto, riesce ad entrare nella sala biblioteca, ed incantato dai libri comincia a leggere di tutto. 

Qui fa la conoscenza di due coetanei, della famiglia ricca, Beatrice ed il suo fratellasrto. Con Beatrice c’è subito una grande simpatia, un amore giovanile, contrastato dal fratellastro con il quale viene alle mani.Per questo episodio la sua permanenza nella casa non è più accettata e viene portato dalla madre in campagna da un suo fratello.

Da qui scappa perchè viene trattato male, e dalla madre portato via nuovamente questa volta a Wimblehurstin, dallo zio paterno che ha una farmacia e dove lavorerà in qualità di apprendista.Con lo zio e la zia non si trova male, il lavoro in farmacia lo invoglia anche a studiare per diventare farmacista. 

Ma per lo zio gli affari non vanno bene, lascia la farmacia e si trasferisce a Londra , George rimane lì a lavorare col nuovo proprietario. Da qui, con una borsa di studio, a 22 anni, approda poi a Londra, dove la sua vita viene improvvisamente sconvolta dal genio imprenditoriale dello zio Edward che lo coinvolge come socio, lanciando sul mercato la specialità farmaceutica Tono-Bungay, il rimedio miracoloso e crea dal nulla un rampante e fragilissimo impero finanziario, un’impresa azzardata e frenetica che li farà diventare d’un colpo ricchi. 

La storia di questa impresa si intreccia alla vita privata di George,che delega la gestione dell’impresa allo zio, restandone a margine, vivrà con lui e la zia Susan, donna semplice e di buon senso, al quale è molto legato.Abbandona gli studi e comincia ad occuparsi dei suoi esperimenti di volo con gli alianti, in un capannone ben attrezzato, tutto suo. 

Conosce Marion e si innamora perdutamente, la convincerà a sposarlo anche se è una storia che non decolla, si lasciano e si riprendono più volte , fino alla fine del matrimonio con Marion, perchè si innamora di una delle dattilografe dell’uffucio dello zio, molto più interessata ed amorevole con lui. Ma anche questa sarà una storia che finirà.Gli affari invece sembrano andare a gonfie vele, lo zio ormai vende e rivende, di tutto. 

Continua a cambiare case, sempre più grandi, sempre più belle, fino ad arrivare a comprare un’intera collina per costruire una reggia.Qui, durante un ricevimento che la zia aveva preparato per i benestanti, rivede Beatrice, la bambina di cui si era innamorato e che riaccende i suoi desideri. 

Ma arriva il momento in cui la "stella" imprenditoriale e finanziaria dello zio si spegne in modo fulmineo e catastrofico, tutti i nodi vengono al pettine e tutti gli stanno alle calcagna.George, che stava cercando in tutti i modi di riuscire a convincere Beatrice del suo amore, cercherà con una stratagemma, che è spettacolare, di portare in salvo lo zio verso la Francia. 

Un grande classico da riscoprire: considerato uno dei massimi esempi di romanzo sociale alla Dickens, Il rimedio miracoloso, , e’ una acuta opera panoramica su una societa in disfacimento.Sarà George, su un caccia torpediniere da lui costruito, che attraverso il Tamigi, passa in rassegna i quartieri di Londra, commentandoli, fino ad arrivare al mare. 

E’ un libro interessante, di piacevole lettura, non tutta d’un fiato. E’ stato definito dallo stesso Wells come il suo libro più riuscito.



Titolo: Il rimedio miracoloso
Autore: Hebert George Wells
Editore: Fazi
Pagg.: 468
Prezzo: € 20 (in e-pub € 9,90)
Voto: 8
12/02/2019, 01:01



Il-22-febbraio-a-Catania,--Masterclass-di-e-con-Debora-Scalzo,-la-poliedrica-artista-in-un-progetto-col-patrocinio-del-Comune
Il-22-febbraio-a-Catania,--Masterclass-di-e-con-Debora-Scalzo,-la-poliedrica-artista-in-un-progetto-col-patrocinio-del-Comune


 



Il 22 febbraio a Catania,  Masterclass di e con Debora Scalzo, la poliedrica artista in un progetto col patrocinio del Comune etneo

Le News


(Dal comunicato stampa)

La scrittrice e sceneggiatrice Debora Scalzo, di origine siciliana, nonché, paroliera discografica e Direttrice Artistica di AiòProduzioni, torna nella sua Catania per la prima "Free Masterclass"organizzata dall’Agenzia Giovani del Comune di Catania, in collaborazione con il Centro Didattico Athena, per raccontare attraverso la sua personale esperienza come farsi strada nel mondo artistico, teatrale e cinematografico. 

La stessa Scalzo, Direttrice Artistica di una Casa di Produzione, potrà mettere a conoscenza del pubblico alcune delle abilità fondamentali per emergere in un ambiente tanto affascinante, quanto estremamente complesso e competitivo. 

Il progetto è stato subito accolto con entusiasmo dalla Responsabile Dott.ssa Margherita Oliva dell’Agenzia Giovani del Comune di Cataniache da anni si spende in prima persona per promuovere l’occupazione dei giovani nel capoluogo etneo e dalla Dott.ssa Pamela La Piana(referente giovani artisti), che ha visto nel progetto una grande opportunità.

La Masterclass che è aperta a tutti ma ha posti limitati, si terrà il 22 Febbraio alle ore 10.00, presso i locali del Comune di Catania diVia A. Di Sangiuliano 313.


Durante l’incontro sarà possibile lasciare il proprio CV artistico a Debora Scalzo (Artist Manager) di Cristian Cocco, celeberrimo personaggio televisivo, per un eventuale valutazione di collaborazione in prossimi progetti cinematografici in corso. 

Nella stessa giornata, la Scrittrice incontrerà durante  il Progetto di Alternanza Scuola Lavoro, gli studenti del Liceo Statale Turrisi Colonna di Catania

Il giorno successivo, 23 Febbraio, presso il Centro Didattico Athena, presenterà i suoi romanzi di successo: Io resto così, uscito nel 2016, volume vincitore del Premio Speciale Eccellenza del Cuore in Omaggio alle Vittime in Servizio della Polizia di Stato e contro la Violenza sulle Donne, presto film per il cinema, diretto da MarcoPollini (Ahora Film), di cui la stessa autrice ne firma la sceneggiatura e ne è co-produttrice. Fuoco freddo, il nuovo romanzo, seguito finale del primo, tocca tematiche forti e molto sensibili quali i figli illegittimi, l’aborto e la mala sanità. 




12/02/2019, 01:01



Dal-21-al-24-febbraio-torna-il-Festival-I-Boreali.--Quattro--giorni-di-cultura-nord-europea-organizzato-da-Iperborea-editore---News


 



Dal 21 al 24 febbraio non prendete impegni: torna I Boreali, il festival dedicato alla cultura del Nord Europa organizzato da Iperborea, per quattro giorni al Teatro Franco Parenti di Milano.
Le news



A inaugurare la quinta edizione del festival sarà Björn Larsson, con il suo nuovo romanzo La lettera di Gertrud. Dopo di lui, tra gli ospiti, Leonardo Piccione con Il libro dei vulcani d’IslandaStorie di uomini, fuoco e caducità, la svedese Elisabeth Åsbrink autrice del successo internazionale 1947, il norvegese Gert Nygårdshaug con il giallo L’amuleto (SEM), Anne Cathrine Bomann, scrittrice e psicologa danese al suo esordio con L’ora di Agathe, l’antropologa norvegese Erika Fatlandcon Soviestistan. Un viaggio in Asia centrale (Marsilio) ed Erlend Loe, uno dei più popolari e divertenti scrittori scandinavi, autore del romanzo di culto Naif.Super.

Non solo letteratura, ma anche cinema, con film in lingua originale come Denmark di Kasper Rune Larsen e A Serious Game di Pernilla August, corsi di lingua e letteratura, incontri su temi rivolti all’attualità, il tradizionale Nordic Brunch del fine settimana e, nella serata di venerdì 22 febbraio, il concerto della cantante e polistrumentista norvegese Farao e del duo belga Asa Moto. Sempre in ambito musicale, domenica 24 Mirco Mariani presenta il suo nuovo progetto Fwora Jorgensen ispirato alle atmosfere e alle sonorità dei film di Aki Kaurismäki.

Ci saranno anche tanti appuntamenti dedicati ai più piccoli, con letture e laboratori ispirati alle pagine dei più grandi autori di letteratura per l’infanzia del Nord Europa, un incontro sul tema dell’Artico con Fabio DeottoCarlo Barbante e Marzio G. Mian (autore di Artico. La battaglia per il Grande Nord, Neri Pozza) e un approfondimento sulla storia della letteratura scandinava, entrambi organizzati in collaborazione con La Lettura - Corriere della Sera, un confronto sul «paradosso nordico», ovvero il lato nascosto della parità di genere, ideato insieme a Il Post, e l’Arto Paasilinna Memorial Tour, una performance dello scrittore Valerio Millefoglie che, dopo aver girato le librerie d’Italia, si conclude a Milano.I Boreali nel corso dell’anno farà tappa in altre città: Cernobbio-Lugano, Bologna e Matera.



13481
Create a website