All rights reserved
logo

Letto, riletto, recensito!

faziomassimomonade@yahoo.it
image-832

facebook
twitter
gplus
youtube
instagram

Seguici nei nostri social

La fine del mondo di Simeone Carullo

2021-09-16 00:01

Admin

Recensioni, home,

La fine del mondo di Simeone Carullo

Simeone Carullo – La fine del mondo. Storia di un piegato - Leonida

schermata2021-09-13alle22-45-22-1631565938.png

Simeone Carullo

 

La fine del mondo. Storia di un piegato

 

Leonida editore

 

Le recensioni in LIBRIrtà


copertinast-1631565591.jpg

A cura di Letizia Cuzzola

 

«Ma come si può essere tanto egoisti da concepire un figlio?» una domanda tutt’altro che semplice ma che funge da pretesto a Simeone Carullo, in “La fine del mondo. Storia di un piegato” (Leonida, 2021), per iniziare un viaggio accidentato in sé, in noi figli di questi tempi precari e incerti. Inizio dalla scrittura, ricca di metafore, citazioni e descrizioni emotive che pur apparentemente caotica ben rende l’idea del guazzabuglio di pensieri e riflessioni che vengono messi campo. Ho apprezzato molto lo stile che accompagna il lettore a capire fino in fondo gli stati dell’autore. E mi sono rivista nella visione assolutamente scevra da finzioni e giustificazioni della società di questa provincia provinciale del profondo sud italico. Il libro, di cui non vi svelerò assolutamente il finale, è un atto di coraggio, un’ammissione di colpa e d’amore. La domanda iniziale porta con sé tutte le dinamiche di coppia, costringe ad analizzare la vita di coppia: se già in due è difficile affrontare la vita, di fronte a un terzo, un figlio, come si può gestire l’ansia? Che mondo gli offri perché non te lo rinfacci una volta adulto? 

Sincero, ironico, il nostro protagonista ci conduce nella sua personale vita quotidiana, dentro e fuori casa, con la Rossa e la sua inattesa voglia di maternità. Il dialogo con il lettore è costante, coinvolgente. 

Una lettura leggera, una risposta all’interrogativo iniziale la dà, così come tanti spunti di riflessione.


simeonecarullo-1631565670.jpg

L'autore

Reggino del 1°/12/'83. Laureato con lode in “Filosofia e Storia” all’Università della Calabria. Dal 2012 è collaboratore del giornale online “Il Dispaccio.it” e giornalista iscritto all’ordine dal 2015. Dal 2016 è dipendente del Grande Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria. Finalista alla XIV° edizione del Premio Letterario Internazionale “Gaetano Cingari” bandito dalla casa editrice “Leonida” di Reggio Calabria – anno 2019. Nel gennaio 2020 ha pubblicato con “Leonida Editore” il suo primo romanzo: “Stidduzzu 1908 – Il Figlio delle Stelle”. Si è classificato come finalista anche alla XV° edizione del Premio Letterario Internazionale “Cingari” con l’opera provvisoriamente intitolata “Un dubbio amletico”, della quale abbiamo scritto in questo articolo. È referente amministrativo della mostra permanente “EPOCAL – Arte in Ospedale” del G.O.M. di Reggio Calabria.

 

Il libro

Titolo: La fine del mondo. La storia di un piegato

Editore: Leonida

Pagg: 160

Prezzo: 14,00

Voto: 7/10